Categoria: Guida di grammatica inglese – con elementi di fonetica, frasi fatte, e analisi del periodo

Una guida sufficientemente completa per scrivere e leggere in inglese, una delle lingue più importanti ad oggi.
Copre diversi aspetti della lingua, con alcune pagine riguardo modi di dire, frasi particolari che hanno un corrispettivo diverso in inglese, i “falsi amici” ed i phrasal verbs.
Con questa guida arriverete approssimativamente tra il livello higher B2 e gli inizi del C1; con poi diversi approfondimenti sull’analisi del periodo e della frase.
Clicca QUI per accedere all’indice della guida, e poter quindi trovare facilmente le pagine e i capitoli della guida.

SOTTOCATEGORIE
Basi del condizionale e periodo ipotetico “zero” 0

Basi del condizionale e periodo ipotetico “zero”

In inglese il periodo ipotetico è formato da due proposizioni: Una proposizione principale (main clause) che indica la conseguenza della condizione descritta nella proposizione subordinata Una proposizione subordinata, la quale è solitamente introdotta da...

Primo periodo ipotetico 0

Primo periodo ipotetico

Il First Conditional viene utilizzato in tutti quei casi in cui è necessario indicare ipotesi ed eventi possibili o probabili nel futuro. Si forma ponendo al Simple Future il verbo contenuto nella Main Clause,...

Secondo periodo ipotetico 0

Secondo periodo ipotetico

Il Second Conditional viene utilizzato per esprimere delle ipotesi che si ritengono improbabili e di difficile realizzazione. Per formare il Second Conditional è necessario: Porre al Conditional Present il verbo contenuto nella Main Clause....

Terzo periodo ipotetico 0

Terzo periodo ipotetico

Il Third Conditional è utilizzato in inglese per esprimere delle ipotesi che, benché teoricamente possibili, non si sono realizzati nel passato o, in alternativa, per esprimere un rimpianto. Per formare questo tipo di periodo...

Condizionale misto (mixed conditional) 0

Condizionale misto (mixed conditional)

Questo tipo di periodo ipotetico viene utilizzato per esprimere le conseguenze che si potrebbero avere nel presente in caso della realizzazione o meno di un evento nel passato. Come si può intuire dal nome,...

La timeline dei tempi verbali nella lingua inglese 0

La timeline dei tempi verbali nella lingua inglese

Nella lingua inglese i tempi verbali seguono uno schema ben diverso da quello che c'è invece in Italiano. Inoltre, non sono direttamente traducibili i tempi verbali italiani in inglese, ma bisogna ragionare in base...

Il Past simple 0

Il Past simple

A. Come si costruisce  – I verbi regolari aggiungono alla forma base del verbo (infinito senza il to) il suffisso–ed (start → started) o semplicemente una–d se il verbo termina in –e(live→lived). Il past...

Dimostrativi this/that/these/those 2

Dimostrativi this/that/these/those

I dimostrativi, come in italiano, indicano dove un qualcosa è situato, in relazione a chi parla. Sono posizionati sempre prima del sostantivo, prima di un aggettivo + sostantivo, prima di "one" e da soli...

Principali differenze tra italiano e inglese 6

Principali differenze tra italiano e inglese

Nella frase inglese, è sempre specificato il soggetto. Questo poichè la sola coniugazione del verbo, a differenza dell’italiano, non permette di distinguere accuratamente le diverse persone. Quindi ad esempio: "[io] vado" in inglese sarà...

Difference words: other e another 0

Difference words: other e another

Another e other significano in italiano "un altro", "l’altro". Sono usati appunto per indicare qualcosa di differente, di rimanente o di nuovo. Sono sempre inseriti prima del sostantivo (come ogni altro aggettivo). Another è...