Napoli e il futuro dell’Italia

Potrebbe anche interessarti...

12 risposte

  1. alessandro ha detto:

    per me dici solo stronzate…1 il vesuvio non pensare che sia piu’ potente del krakatoa.2 i vulcani che sono classificati come vei 8,sono yellowstone e il vulcano a toba in indonesia.per carita’ il vesuvio non e’ un vulcano da sottovalutare,e’ molto pericoloso pero’ senza andare a prendere i supervulcani,rispondi a questa domanda:secondo te il vesuvio e’ piu’ potente del mt saint helens o del mt pinatubo?io dico di no… quelli che dicono che il vesuvio e’ classificato come vei 8 sono dei coglioni,se mi dici che il vesuvio potrebbe avere un’eruzione pliniana o sub-pliniana allora sono d’accordo con te…ma non dire ste cagate!!! ritornando alla domanda che ti ho fatto prima,alla quale ho risposto io,se il vesuvio non e’ piu’ potente del mt saint helens e del mt pinatubo,come fa a essere classificato come vei 8?vei 8 sono classificati i supervulcani, il vesuvio non e’ un supervulcano…comuque se tu sei convinto di quello che dici bene per te.secondo me sono puttanate.

    • Nordlys ha detto:

      Secondo Wikipedia, il Vesuvio può arrivare (ed è più volte arrivato in passato) a VEI 6.
      Quindi non solo è pericoloso, è anche potente.

  2. Carmine ha detto:

    Guarda, innanzitutto non è che l’ho classificato io 😛
    Non sono ancora così esperto; proviene dalle fonti che ho trovato in giro.

    In effetti anche a me sembra dopotutto esagerato, ma ho sentito diverse persone che pensano appunto a rigurdo di una possibile eruzione "catastrofica".

    Mi farebbe piacere se magari puoi proporre qualche altra teoria a riguardo, in modo da correggere gli eventuali errori.

  3. Simon Pietro ha detto:

    mah,intanto si parlava non proprio del vesuvio ma della zona molto estesa su cui si trova all’incirca Napoli,una gigantesca caldera di un enorme vulcano ormai crollato su se stesso migliaia di anni fa ma,secondo quello che si dice in giro,ancora attivo sotto la crosta terrestre,essendo del resto un "supervulcano"!è ovvio che il vesuvio sia solo un vulcano a se ma fa se ci dovesse essere questa famosa eruzione,questi ne verrebbe ovviamente coinvolto se non sicuramente,distrutto!!RIPETO CHE IO NON DO PER SCONTATO CHE CI SIA QUESTO "SUPERVULCANO"INTORNO (SE NON SOTTO)A NAPOLI,QUESTE SONO SOLO COSE CHE HO LETTO,ESATTAMENTE COME VOI.una cosa è certa,se tutto ciò dovesse avvenire,in bocca al lupo!

  4. viper ha detto:

    i super vulcani non hanno coni o colline ma sono quasi depressioni che ad occhio nudo nn si vedono se non per satellite….come yellostone solo i campi flegrei in italia hanno la stessa conformazione…quindi il supervulcano è situato sotto i campi flegrei di cui si dice ci sia una caldera con un diametro di più di 20 km al quadrato…forse nn sarà potente come yellostone ma kmq è un supervulkano…l’esplosione del vesuvio nn è niente in konfronto a 20 km2 di diametro della kaldera dei kampi flegrei…provate ad immaginare e vi renderete conto se nn ci sia un supervulcano o no…per quanto mi riguarda il vulcano è sl kollegato alla grande caldera dei kampi flegrei kome il vulcano di ischia…

  5. Massi ha detto:

    Il supervulcano è una cosa e il Vesuvio un’altra… le eruzioni del Vesuvio non hanno mai danneggiato la città di Napoli, se esplodesse la caldera dei Campi Flegrei sarebbe tutto un altro discorso, ma non è in relazione con l’esplosione del Vesuvio

    Questo articolo fa cagare: secondo te dovremmo evacuare tutta l’Italia perchè c’è il rischio di un’eruzione? il parco di Yellowstone non l’hanno mica creato perchè c’era il vulcano, se è per questo hai mai sentito parlare di Los Angeles e del Big One?

  6. Claudio ha detto:

    Ciao a tutti
    premetto che non sono ne un geologo ne un vulcanologo… sono solamente un’appassionato di vulcanologia e sismologia.
    Ritengo che Alessandro, Carmine , ecc abbiate in parte ragione e torto..
    Innanzitutto una cosa è uno stratovulcano come il Vesuvio ed una Caldera Vulcanica come I Campi Flegrei, si originano in modo diverso ed hanno comportamenti diversi.
    Giustamente il Vesuvio non pùo essere classificato pericoloso come il Toba o il Anak Krakatoa.. lo stesso Tambora è più pericoloso del Vesuvio pur essendo entrambi Vulcani con emissioni potenzialmente esplosive di tipo Peleano o Pliniano.. sia il Vesuvio che il Tambora hanno avuto manifestazioni eruttive con emissione di nubi piroplastiche.. Sappiate però che la pericolosità del Vesuvio sta nel fatto che risiede in una zona altamente popolata con le problematiche e rischi che ne conseguono.. inoltre sappiate che il Tambora, il Sant Elens sono parte dell’anello di fuoco che circonda il Pacifico, la cui zolla tettonica subduce sotto le zolle continentali del Nor America e dell’Asia.. questa tipologia tettonica comporta eruzioni, terremoti e spostamenti della crosta terrestre molto più violenti di quelli causati dalla collisione tra Europa ed Africa che ha causato la nascita di tutti i vulcani Italiani esclusa la caldera dei Campi Flegrei.
    Infatti le Caldere vulcaniche sono il prodotto di un collassamento della crosta terreste posta al di sopra di una camera magmatica alimentata da un punto caldo sottostante che solitamente è posto nel mantello superiore.. Questi tipi di Vulcani sono molto più pericolosi di uno stratovulcano principalmente perchè posso eruttare quantità enormi di materiale, e manifestano la loro attività esclusivamente in maniera esplosiva.. Il Toba l’ultimo supervulcano che ha eruttato sul pianeta ha emesso una quantità impressionante di materiale tanto da portare sull’orlo dell’estinzione il genere umano. Per esempio l’eruzione del Sant Elens che è stata catastrofica ha emesso materiali pari ad appena un millesimo di quello che Yellowstone ha eruttato circa 640000 anni fa.. per cui putroppo Napoli deve temere il Vesuvio, ma Mezza Europa deve temere i Campi Flegrei.. con questo vi saluto e vi dico che è più problabile che assistiamo nella nostra vita ad un eventuale eruzione del Vesuvio che ad una della Caldera dei Campi Flegrei, quest’ultime tanto per citare Yellowston ha eruttato negli ultimi 2,1 milioni di anni tre volte , 2,1 milioni di anni fa, 1,3 milioni di anni fa e l’ultima 640000 anni fa circa.. ecco se guardiamo alla tempistica c’è più da temere l’eruzione di Yellowstone che quella dei Campi Flegrei.. infatti l’eruzione della caldera di Yellowstone e stata prevista entro il 2074… ma queste sono solo previsioni.. la terra e la natura ci comunicheranno quando ciò avverrà e speriamo in bene perchè Yellowstone è una caldera da 55 km x 70 km di superficie…. grande quasi quanto la Pianura Padana… se esplode la vita sul nostro pianeta è in pericolo..

  7. FRANCESCO ha detto:

    Salve a tutti.
    Bisogna fare una netta differenza tra vulcani e caldere….. i vulcani sono meno pericolosi delle caldere ma non sono da sottovalutare…..le caldere invece sono veramente da temere e sono le uniche che potrebbero portare la razza umana vicino all’estinzione.
    Il Vesuvio è un vulcano molto potente con un bel raggio d’azione ma il suo pericolo maggiore deriva dal fatto che è situato in una zona altamente popolata ma ciò non toglie che una sua eruzione provocherà molti danni e moltissimi disagi sia in ambito italiano,sia europeo ma anche mondiale.
    Basti pensare a cosa sta combinando il più piccolo vulcano dell’islanda…….
    I CAMPI FLEGREI con a capo la Solfatara sono realmente una serie minaccia.
    I vulcani possono avere eruzioni più o meno forti, ma le caldere come i Campi Flegrei e Yallowstone quando eruttano creano quasi sempre delle super eruzioni! Non sto a spiegarvi come avviene una super eruzione ma voglio solo rendervi l’idea dicendovi che gran parte della costiera sorrentina non è altro che una colata piroclastica di una super eruzione dei Campi Flegrei! Calcolate che la costiera sorrentina dista dai Campi Flegrei più di 40km e che tracce della super eruzione si sono trovate anche oltre i 150km!
    Una cosa è certa: un’eventuale super eruzione cambierebbe drasticamente la morfologia del nostro paese e l’intero pianeta subirà serie ripercursioni!
    Concludo dicendo che malgrado le devastazioni che provocano, i vulcani e le caldere sono lo sfogo del nostro pianeta: senza di essi il nostro pianeta sarebbe già imploso e tutte le eruzioni del mondo sono una dimostrazione che la Terra sta bene………

  8. El Doge ha detto:

    Ahaha ma come fai a dire che se esplode il Vesuvio sarà una catastrofe per l’Europa e l’Italia intera??? Intanto ci sarebbe un’enorme ripresa del Pil, direttamente proporzionale al numero di terroni che ci faranno la grazia di andare in mona… Speriamo quasi tutti, è una grande occasione!! Senza nemmeno sporcarsi le mani di sangue suino!!!

    Poi credo che diventerebbe giornata di festa nazionale! Un evento indimenticabile!!

  9. Marco ha detto:

    Doge, la soddisfazione più grande è che nell'eruzione del sistema supervulcanico dei Campi Flegrei, che cancellerà la vita dall'Europa, creperai assieme a tutti i veneti, i piemontesi e i settentrionali di merda che hanno sempre sperperato le ricchezze del Sud-Italia e rubato quando e dove potevano. Siete il cancro del pianeta. Morirete soffrendo, e molto lentamente, e io mi godrò ogni vostro spasimo. Saluti ti giungono anche dalla puttana di tua madre che mi sta ciucciando il cazzo fino a farmi disidratare, non ha una bocca ma una pompa idrovora!!!! MUORI, BASTARDO MALEDETTO!!!!!!!!!!!

  10. G.A.De magistris ha detto:

    MA perchè i signori non vanno a rileggersi il Libro Cuore?
    Me so de berghem de sura, ma in primis italiano ed europeo.La perdita di Napoli e dei napoletani sarebbe una catastrofe per l'Italia e l'Europa intera. Non ci vogliono Goethe o Vico per capirlo. Se non riuscite a superare la vostra mentalità razzista piccoloborghese, i vostri localismi del cazzo vi consiglio di anadare a gettarvi dentro un cratere vulcanico e liberare l'umanità della vostra inutile presenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *